Marotti Campi

Regione: Marche

La Marotti Campi è un’Azienda familiare al 100%
Nella metà dell’800 la famiglia Marotti acquistò la proprietà nella contrada Sant’Amico di Morro d’Alba e vi edificò la villa come centro dell’Azienda mezzadrile. Da un estratto del Giornale di Agricoltura del 1886 si legge del primo vigneto di Cesare Marotti da “…8.000 piante poste alla distanza di 1,20 metri per 1 a sistema Gouyot”. All’epoca la coltura principale era il grano assieme ad altri seminativi, ma negli anni e con i passaggi generazionali, assecondando la vocazione di questa terra, si è preso un indirizzo prevalentemente viticolo.

Giovanni e Francesca Marotti Campi

Lorenzo Marotti Campi

Nel 1991 Giovanni Marotti Campi iniziò un progetto di ammodernamento dei vigneti razionalizzando la produzione e concentrandola sui due vitigni più rappresentativi e tipici della zona, il Verdicchio ed il Lacrima di Morro d’Alba.
Dopo una carriera di successo come manager, la sua passione per questa terra e per la propietà di famiglia lo spinsero a costruire la moderna cantina nel 1999 ed insieme a sua moglie Francesca e a suo figlio Lorenzo decisero di portare nuova linfa e nuove energine in questo posto. Oggi è ancora Giovanni a dirigere l’Azienda assieme a Lorenzo e a Francesca che si occupa pure dell’accoglienza nell’agriturismo Vigna Sant’Amico Country House (www.vignasantamico.it) ricavato dalla ristrutturazione di un antica casa colonica circondata dai nostri vigneti.

Franco Campomaggi

Mirco Campomaggi

Siamo fortunati ad avere un team di persone che sono con noi da ormai molti anni e che mettono in questo lavoro la nostra stessa passione.
Ivano Belardinelli è il nostro capo d’opera ed agronomo, suo padre e suo nonno hanno sempre lavorato con noi. Franco Campomaggi è con noi da 45 anni e ora anche suo figlio Mirco è dei nostri, Marco , Simone, Luca, Riccardo sono la nuova generazione che porta entusiasmo nella nostra Azienda.Dal 1999 ci avvaliamo della consulenza di Roberto Potentini come enologo.

I prodotti di questo marchio

Torna su