Tignanello Igt Toscana 2014 37,5 cl Antinori

ANT TIG14MZ

Classificazione Toscana - Indicazione Geografica Tipica Annata 2014 Uvaggio 75% Sangiovese, 20% Cabernet Sauvignon e 5% Cabernet Franc Vinificazione Dopo importanti e curate selezioni durante la stagione vegetativa, le uve vengono raccolte esclusivamente a mano in funzione della varietà ma anche delle numerose variabili legate al terroir delle parcelle, che determinano epoche di vendemmia e conseguentemente lotti di vino diversi. Il Cabernet Franc, primo vitigno a maturare, è stato raccolto dal 27 al 29 settembre, data nella quale è iniziata la lunga raccolta del Sangiovese, protrattasi per 12 giorni. Il Cabernet Sauvignon è stato invece vendemmiato dal 10 al 14 ottobre. All’arrivo in cantina, le uve vengono delicatamente diraspate e gli acini, prima di essere pigiati, accuratamente selezionati al tavolo di cernita; qui la cura del dettaglio è ai massimi livelli, gli acini non completamente maturi, rarità in questa annata, vengono allontanati e nel serbatoio di vinificazione entrano solo quelli perfetti. Durante la fermentazione e la macerazione, nei serbatoi troncoconici, i mosti si trasformano lentamente in vino, con attenzione estrema alla freschezza dei profumi, all’estrazione del colore, alla gestione del tannino volta alla dolcezza e all’eleganza. Tutto questo richiede una grande sensibilità, una conoscenza delle uve e una costante cura del prodotto, che viene condotto alla svinatura solo dopo attente e giornaliere degustazioni. Una volta separate bucce e vino, si avvia la fermentazione malolattica che, in barriques, esalta la finezza e la piacevolezza del vino. Inizia così il processo di invecchiamento che dura all’incirca 16-18 mesi, in fusti di rovere francese ed ungherese; durante questo periodo i diversi lotti, vinificati separatamente in base alla varietà e alle variabili viticole, si elevano in legno, per poi essere assemblati pochi mesi prima dell’imbottigliamento. Gradazione alcolica: 14% Dati storici Tignanello è prodotto esclusivamente dall'omonimo vigneto che si trova su un terreno di 47 ettari esposto a sud-ovest, di origine calcarea con elementi tufacei, ad un'altezza tra i 350 e i 400 metri s.l.m. presso la Tenuta di Tignanello. E' stato il primo Sangiovese ad essere affinato in barrique, il primo vino rosso moderno assemblato con varietà non tradizionali, quali il Cabernet, e tra i primi vini rossi nel Chianti a non usare uve bianche. Tignanello, in origine "Chianti Classico Riserva vigneto Tignanello" è stato vinificato per la prima volta da un unico vigneto con l'annata 1970, quando conteneva il 20% di Canaiolo e il 5% di Trebbiano e Malvasia, ed era affinato in piccole botti di rovere. Con l'annata 1971 è diventato vino da tavola di Toscana ed è stato chiamato Tignanello e con l'annata 1975 le uve bianche sono state totalmente eliminate. Dal 1982 la composizione è rimasta la stessa di quella attuale. Tignanello viene prodotto soltanto nelle annate migliori; non è stato prodotto nel 1972, 1973, 1974, 1976, 1984, 1992 e 2002. Note degustative Il vino, di colore rosso rubino molto intenso caratterizzato da riflessi violacei, è immediatamente suadente nella sua espressione aromatica ed armonico nel suo carattere elegantemente chiantigiano. Le note olfattive si esprimono con sentori di liquirizia, viola, mammola e ciliegia sotto spirito, passando attraverso sentori di vaniglia, cacao e tostato dolce con ottima intensità e dolcissima eleganza. Sapidità e freschezza esaltano un retrogusto di grande persistenza e suadente finezza.
€ 44.90

Disponibilità: 8 Pezzi

Caratteristiche

Categoria Vini Rossi
Regione Toscana
Produttore Antinori
Torna su