Vini Rossi
Vini Bianchi
Vini Rosati
Vini da Dessert
Vini Esteri
Vini Formati Speciali
Spumanti
Champagne
Accessori Enoteca
Grappe Distillati & Liquori
Limoncello di Sorrento I.G.P.& Liquori tipici
      
Limoncello di Sorrento I.G.P.
Crema di Limoni
Crema di Fragola
Crema di Melone
Crema di Cioccolato
Crema di Caffe
Liquori Vari
Creme Bottega
Distillato di Limoni
Birre Artigianali
Pasta di Gragnano Pasta all Uovo & Riso
Accessori Pasta
Sughi & Pesto
Spezie & Sali dal mondo
Macina Pepe e Sali Bisetti
Lenticchie di Castelluccio IGP
Olio Extravergine e Aromatizzati
Aceto Balsamico
Salse per carni & Formaggi, Olive, Sottoli
Taralli Napoletani & Biscotti Salati
Tartufi & Funghi
Prodotti Ittici
Formaggi
Marmellate & Confetture
Miele
Dolci e Biscotti
Confetti & Praline
Prodotti Biologici Alce Nero
Panettoni e Colombe Albertengo
Follovielli
Cioccolato & Creme Spalmabili
Pastiglie Leone
Caramelle con e senza zucchero
Liquirizia Amarelli
Te & Caffe
Caffettiere Gat
Tazze Caffe e Mug Konitz
Ceramiche Egan
Tovaglioli da Tavola Atelier
Grattugie & Accessori Microplane
Candele a Led Kazcandles
Magneti Frigo

 
 
 
.: home :: chi siamo :: carrello :: spedizione e pagamento :: faq :: contatti :.  
 Limoncello di Sorrento I.G.P.& Liquori tipici
>> Limoncello di Sorrento I.G.P. | Crema di Limoni | Crema di Fragola | Crema di Melone | Crema di Cioccolato | Crema di Caffe | Liquori Vari | Creme Bottega | Distillato di Limoni |  
 

Storia del Limoncello

La buccia gialla e rugosa del limone è l’ingrediente essenziale della sua fortunata produzione. Il limoncello nasce così, da una ricetta sobria e genuina, arricchita da acqua, alcool e cucchiaiate di zucchero.
La preparazione è semplice ma meticolosa: se osservata alla lettera, in poco meno di tre mesi, il tradizionale liquore giallo sarà pronto ad essere gustato come aperitivo o digestivo, prima o dopo i pasti.
La storia del limoncello si snoda attraverso una serie di aneddoti e leggende. La sua paternità se la contendono i sorrentini, gli amalfitani e i capresi. In un fazzoletto di chilometri, tre popolazioni si vantano di una produzione di limoncello tramandata da svariate generazioni. A Capri, qualcuno sostiene che le sue origini siano legate alle vicissitudini della famiglia dell’imprenditore Massimo Canale che, nel 1988, registrò per primo il marchio «Limoncello».


Il liquore nacque proprio agli inizi del 1900, in una piccola pensione dell’Isola Azzurra, dove la signora Maria Antonia Farace curava un rigoglioso giardino di limoni e arance. Il nipote, nel dopoguerra, aprì un’attività di ristorazione proprio nelle vicinanze della villa di Axel Munte. La specialità di quel bar era proprio il liquore di limoni realizzato con l’antica ricetta della nonna. Nel 1988, il figlio Massimo Canale avviò a sua volta una piccola produzione artigianale di limoncello, registrandone il marchio. Ma in realtà, anche a Sorrento ed a Amalfi, fioccano leggende e racconti sulla produzione del tradizionale liquore giallo. In costiera, ad esempio, la storia narra che le grandi famiglie sorrentine, agli inizi del 1900, non facevano mai mancare agli ospiti illustri un assaggio di limoncello, realizzato secondo la tradizionale ricetta. Ad Amalfi, c’è chi sostiene addirittura che il liquore abbia origini molto antiche, quasi legate alla coltivazione del limone. Tuttavia, come spesso accade in queste circostanze, la verità è nebulosa e le ipotesi sono tante e suggestive. Qualcuno sostiene che il limoncello veniva utilizzato dai pescatori e dai contadini al mattino per combattere il freddo, già ai tempi dell’invasione dei saraceni. Altri, invece, ritengono che la ricetta sia nata all’interno di un convento monastico per deliziare i frati tra una preghiera e un’altra. La verità, forse, non la sapremo mai. Ma al di là di questioni squisitamente campanilistiche, il tradizionale liquore giallo varca da decenni le frontiere, conquistando i mercati di mezzo mondo. Bottiglie di limoncello sono presenti negli scaffali dei market d’oltreoceano, e nuovi importanti scenari commerciali si stanno sviluppando sui mercati asiatici. Il limoncello, dunque, rischia davvero di diventare un prodotto di caratura mondiale alla pari del Bitter o dell’Amaretto. E per difendersi dalle imitazioni, si è corso anche ai ripari, riservando alla produzione del caratteristico «ovale» sorrentino la denominazione di Indicazione geografica protetta (Igp). L’originale limone di Sorrento deve essere prodotto in uno dei comuni del territorio che va da Vico Equense a Massa Lubrense e nell’isola di Capri.



Scegli i prodotti di Tuo interesse dal menu in basso o a sinistra

 
Sottocategorie di Limoncello di Sorrento I.G.P.& Liquori tipici:
 Limoncello di Sorrento I.G.P.
 Crema di Limoni
 Crema di Fragola
 Crema di Melone
 Crema di Cioccolato
 Crema di Caffe
 Liquori Vari
 Creme Bottega
 Distillato di Limoni
 

Il limoncello è un ottimo digestivo se servito freddo. Qualcuno lo preferisce a temperatura ambiente, magari mescolato in acqua tonica o champagne. Ultimamente, è in voga il suo utilizzo su gelati e macedonia. In Campania, nella terra principe della sua produzione, il limoncello chiude soprattutto il pranzo o la cena: è oramai diventato un rito sociale quasi al pari del caffè.

cerca un prodotto:  
   

   
 
 e-mail Copyright Vizi & Sfizi sas P.IVA 03981351210 
webmaster: Pasquale Di Leva